Matteo Mezzaro

Matteo Mezzaro, tenore ospite di Musincantus

Si laurea in Canto rinascimentale e barocco ed Organo e Composizione Organistica; parallelamente agli studi accademici si avvicina al repertorio operistico che perfeziona con il tenore Sergio Bertocchi.

Inizia una brillante carriera debuttando: Il Matrimonio Segreto (Paolino) al Malibran di Venezia; Rita (Beppe) di Donizetti a Bergamo; L’elisir d’amore (Nemorino) ad Asti e al Teatro Manoel di Malta; La Traviata (Alfredo) di Verdi a San Sebastian; L’occasione fa il ladro (Conte Alberto) al Verdi di Trieste; Don Giovanni (Don Ottavio), La finta semplice (Fracasso) e Così fan tutte (Ferrando) per il circuito As.Li.Co.; Die Zauberflote per Opera domani e alla Royal opera House di Muscat in Oman; La Vedova Allegra (Camille de Rossillon) di Lehar al Lirico di Cagliari e al Bellini di Catania; Lucia di Lammermoor (Lord Arturo) al Verdi di Padova; Don Pasquale (Ernesto) al Festival di Massa Marittima; La Rondine (Prunier) all’Opera di Firenze; Guillaume Tell (Rodolphe) al Massimo di Palermo; Roberto Devereux (Lord Cecil) al Regio di Parma; Orphée et Euridice (Orphée) al Victoria Eugenia di San Sebastian;

Ha lavorato con direttori d’orchestra quali Sardelli, Bressan, Pasqualetti, Da Ros, Ciampa, Perez-Sierra, Rota, Gomez-Rios, Callegari, Rolli, Pionner, Valchua, Grazioli, Ferro, Galli, Beltrami e registi quali Micheli e Antoniozzi.

 

Artista ospite di Musincantus in occasione de

Messa di Rimini di Gioachino Rossini
Chiesa del Sacro Cuore

Domenica 16 dicembre 2018

Profile details